Un abito lungo per le vacanze e le serate estive

L’abito lungo è tornato di gran moda questa estate. Sulle passerelle dei grandi stilisti è stato declinato in così tante occasioni d’uso che ognuna di noi troverà sicuramente quello più adatto. E io, oggi, voglio davvero provare a convincere le irriducibili del pantalone e dello stile corto. E chissà se riuscirò nel mio intento! L’abito lungo è davvero un capo versatile ed elegante, da sfruttare in mille occasioni. Soprattutto è l’abito che ci renderà eleganti, raffinate e alla moda. Cosa aspettate, quindi ad indossarlo? I miei consigli, forse!

Ma come orientarsi nella scelta del modello perfetto di abito lungo? Semplicemente osservandoci allo specchio per riconoscere i nostri punti forti e prestare attenzione ai piccoli difetti. Che tradotto in termini pratici significa seguire semplici e utili suggerimenti. La donna con il fisico a colonna può scegliere un modello dalla linea diritta e a sigaretta, la donna con il fisico a pera, invece, avendo un bel vitino da vespa e fianchi decisamente femminili, può optare per uno stile più morbido e fluido, con la gonna svasata o a ruota e il punto vita segnato da una bella cintura. Il modello a trapezio e quello a impero con il taglio sotto il seno, sono più adatti a chi ha la zona ventre piuttosto pronunciata.

 

L’abito lungo è un capo che avvolge il corpo senza segnare, se scelto in tessuti fluidi e scivolosi. Occorre però, fare attenzione ai tessuti leggerissimi. La seta e la viscosa, per esempio, sono perfetti per chi ha una silhouette slanciata e magra: trattandosi di tessuti molto avvolgenti, tendono ad evidenziare la forma, ad aderire al corpo. Quindi, in alternativa, optate per tessuti in cotone o misti, quelli insomma che non si incollano, per evitare situazioni che potrebbero non farvi sentire a vostro agio.

L’abito lungo è perfetto per chi desidera guadagnare un po’ di altezza. E i motivi sono tanti! Tutti quei centimetri di stoffa che si susseguono, slanciano la figura, i colori unici da capo a piedi sono davvero adatti per le persone minute, soprattutto se abbinati a scarpe con tacco e nella stessa tonalità di colore. Al contrario, le watusse, dovrebbero prestare attenzione agli effetti ottici prodotti dagli outfit monocromatici e in un’unica fantasia.

 

E tra i vari pregi c’è anche quello della versatilità. Perché l’abito lungo può essere portato sia di giorno, sia di sera. A me piace indossare l’abito serioso, lungo e nero con i sandali decorati e con la suola in gomma oppure con le sneaker, da abbinare alla shopper enorme e a una collana frizzante e allegra, naturalmente quando il sole splende ancora alto nel cielo! E dal tramonto in poi, invece, abbinarlo con sandali lucenti, la borsa piccola e scintillante che risponde ai riflessi di luce di una splendida collana, per uscire in compagnia della mia dolce metà, cenare con lo sfondo della baia di Gabicce, quando le barche tornano ai propri ormeggi e la costa si accende per ospitare il divertimento della notte. Come mi piace sognare… e scrivere! Sopportatemi amiche mie, tra i vari vagheggiamenti potreste davvero trovare qualcosa di interessante, e magari divertirvi un po’.

Pensate, quindi all’abito lungo come a un capo versatile e irrinunciabile. Sono proprio convinta che, dal momento che lo indosserete, non potrete più farne a meno. Buon weekend, care lettrici!

Pagine che potrebbero interessarti:

Outfit estate

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: